Seleziona una pagina

GIARDINO PRIVATO IN CITTÀ

Milano (MI), 2004

Uno spazio per coltivare

 

In fondo al giardino, racchiuso da lunghi muri di mattoni, è stata realizzata una serra in legno e vetro, realizzata su misura da Tommaso Scacchi, e lo spazio tra l’abitazione e la serra, liberato dal vialetto che lo attraversava centralmente_ e sostituito da un percorso laterale_ è stato suddiviso da una sequenza che alterna lunghe siepi di bosso e strette aiuole rettangolari, disposte perpendicolarmente all’asse visivo dall’abitazione in modo da aumentare ulteriormente la percezione dello spazio.

Nelle tante aiuole sono state impiegate in prevalenza specie erbacee per ottenere una ricca fioritura primaverile, da aprile a giugno, sui toni del bianco, del rosa e del blu-lilla, con qualche tocco di giallo, grazie ad emerocallidi e phlomis.

Le pavimentazioni sono state scelte con particolare attenzione e materiali diversi si alternano per dare calore, suono e sostanza: teak, ghiaia e lastre di beola.