Seleziona una pagina

KALEIDOSCOPE

Chaumont sur Loire (FR), 2004

XIII° FESTIVAL INTERNATIONAL DES JARDINS DE CHAUMONT SUR LOIRE

Per il tema del 2004, Caos, ordine e disordine, aMAZING_sTUDIO ha proposto il progetto ‘Points de vue’ che partiva dal preseupposto che il giardino è un luogo dove emozioni, pensieri e sensazioni vengono di volta in volta vissuti in modo nuovo e diverso, attraverso il filtro della propria personale memoria.

Il progetto si struttura secondo una scansione molto regolare dello spazio, in sedici lunghe strisce, per indicare l’ordine; queste strisce regolari però, si elevano da terra per acquisire volume, ma lo fanno in modo disordinato: si inalzano con ondulazioni diverse, così da creare altrettante onde, per di più tutte di colore diverso; alcune sono piantate con erbacee dalla lunga fioritura, altre invece sono trattate come semplici sentieri, in una contrastante confusione cromatica.

Questo è ciò che si vede, entrando nel giardino; i sentieri inducono a raggiungere il fondo del giardino dove si trovano diverse sedie e molti caleidoscopi: se ci si volta a guardare le strisce colorate ecco che ne abbiamo una vista tutta diversa e i tanti piccoli caleidoscopi sparsi qua e là offrono, in più, una nuova occasione, di vedere un altro giardino, completamente diverso: tutt’a un tratto, attraverso il caleidoscopio, esso si trasforma in una folla di immagini caotiche così che ordine, disordine e caos non sono più che una questione di punti di vista. Jean-Paul Pigeat ha dato al giardino il titolo ‘Kaléïdoscope’.

 

aMAZING_sTUDIO: Filippo Pizzoni, Gianluigi Cristiano, Maria Cucchi, Mario Cucchi, Chiara Vecchi, Massimiliano Roca